Legno certificato: perché sceglierlo?

Legno certificato: perché sceglierlo?

In un’era dove i controlli sulla sicurezza, la qualità e la tutela ambientale sono all’ordine del giorno, non poteva mancare in commercio il legno certificato FSC e PEFC. Ma cosa vogliono dire queste due sigle? E cosa comporta l’impiega di legno in possesso di questi riconoscimenti?

FSC è l’abbreviazione di Forest Stewardship Council, ovvero un’organizzazione internazionale non governativa, indipendente e senza scopo di lucro nata nel 1993 il cui scopo è quello di promuovere la gestione responsabile delle foreste e delle piantagioni. ONG, Green Peace, WWF, ma anche grandi aziende impegnate nella lavorazione del legno e della carta, nonché gruppi della GDO ne fanno parte e cooperano assieme per proteggere quanto possibile foreste e piantagioni andando a utilizzare le risorse in maniera consapevole.

Il legno contrassegnato con certificazione FSC indica pertanto prodotti contenti questa materia prima proveniente da foreste correttamente gestite, nel rispetto di standard ambientali, sociali ed economici. Le stesse vengono periodicamente monitorate per verificare la reale conformità a tali requisiti.

La certificazione PEFC, Programme for Endorsement of Forest Certification, è anch’essa un’organizzazione internazionale non governativa nata nel 1998 che ha lo scopo di promuovere la gestione sostenibile delle foreste. In questo caso verrà rilasciato un attestato all’ente gestore volto ad attribuire un maggior valore alla materia legnosa ricavata.

forest-3448818_1280 (1) batch-1868104_1280 (1)

Certificazioni FSC e PEFC, dalla teoria alla pratica

Abbiamo spiegato quali sono le certificazioni del legno, ora però riassumiamo nel concreto quali sono le azioni che entrambe assicurano per quanto concerne la gestione sostenibile delle foreste.

  • Tutelare le biodiversità
  • Rispettare piante e animali presenti
  • Rispettare i naturali ritmi di crescita e sviluppo delle foreste e programmare i tagli perché gli stessi risultino in armonia con le tempistiche sopracitate
  • Viene imposto che nelle aree nelle quali avverranno i tagli vi sia una rigenerazione naturale della flora e, ove non possibile, si avviino opere di rimboschimento
  • Vengono garantite condizioni lavorative nel rispetto della salute e dei diritti umani
  • Viene favorita la filiera corta
  • Assicurano massimo rispetto delle popolazioni indigene o dei proprietari terrieri.

Le Scale della Corte sceglie solo legno certificato

La nostra realtà da anni opera in prima linea per tutelare quanto possibile l’habitat naturale e le biodiversità, per questa regione da anni sceglie di impiegare solo legno certificato per la costruzione di scale, ringhiere e soppalchi.

Un legno FSC e PEFC è inoltre garanzia di altissima qualità, ragion per cui quanto realizzato con l’impiego dello stesso risulterà più robusto, duraturo ed esteticamente bello.

Lavorare con materie prime naturali deve necessariamente prevedere anche una tutela per le stesse, questa è la ragione che abbiamo orientato le nostre scelte verso fornitori di legname in possesso di queste certificazioni, al fine di contribuire anche noi alla gestione responsabile delle foreste.